Battesimo di Gesù dall’Angelus di papa Benedetto XVI

Nei giorni scorsi il Signore ha chiamato a sé il papa emerito Benedetto XVI (1927-2022). Mentre affidiamo la sua anima all’abbraccio pieno di tenerezza del Padre, vogliamo ancora far tesoro del suo magistero, pubblicando qui le parole all’Angelus, da lui pronunciate il 9 gennaio 2011 nella Festa del Battesimo del Signore (anno A).

Cari fratelli e sorelle! Oggi la Chiesa celebra il Battesimo del Signore, festa che conclude il tempo liturgico del Natale. Questo mistero della vita di Cristo mostra visibilmente che la sua venuta nella carne è l’atto sublime di amore delle Tre Persone divine. Possiamo dire che da questo solenne avvenimento l’azione creatrice, redentrice e santificatrice della Santissima Trinità sarà sempre più manifesta nella missione pubblica di Gesù, nel suo insegnamento, nei miracoli, nella sua passione, morte e risurrezione. Leggiamo, infatti, nel Vangelo secondo san Matteo che «appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: “Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento”»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top