San Lorenzo Giustiniani

Lunedì 8 gennaio si celebra e festa di S. Lorenzo Giustiniani, primo patriarca di Venezia (1381-1456). Preghiamo per la nostra Chiesa locale, da lui guidata prima come vescovo, dal 1433 al 1451, e poi come patriarca, dla 1451 al 1456. E invochiamo la sua protezione sul nostro attuale patriarca Francesco.

Santa Bakhita

Martedì 9 gennaio la nostra Chiesa di Venezia fa memoria di S. Giuseppina Bakhita (Darfur, Sudan 1868 ca. – Schio, VI, 1947), che noi abbiamo imparato a conoscere e ad amare grazie alle nostre indimenticabili suore canossiane, delle quali la giovane schiava africana, liberata e diventata cristiana, entrò a far parte, dopo aver ricevuto il battesimo a Venezia (9 gennaio 1890).

S. Pietro Orseolo

Mercoledì 10 gennaio, la nostra Chiesa fa memoria di un altro suo illustre figlio, S. Pietro Orseolo (928-987). Nel 976 divenne Doge e fece ricostruire San Marco e il Palazzo ducale distrutti dai cospiratori che avevano fatto cadere il predecessore, Pietro Candiano. Sotto l’influenza dell’abate Guarino di Cuxa (Cussano), monastero benedettino ai piedi dei Pirenei, intraprese la vita monastica e per un certo periodo fu seguito da san Romualdo, fondatore dei Camaldolesi. Profondamente umile e austero, viveva in una cella così angusta da non potervi stare né ritto né steso.

Catechismo

Mercoledì [10 gennaio] riprendono anche gli incontri del catechismo.

Primo gennaio: Maria Santissima Madre di Dio

Lunedì 1° gennaio 2024, primo giorno dell’anno civile, la Chiesa celebra la solennità di Maria Santissima Madre di Dio. È festa di precetto e le S. Messa avrà l’orario della domenica (9.30). Il 1° gennaio è anche la 57a Giornata Mondiale della Pace, e mai come in questi giorni è urgente pregare per la pace, che che sia il frutto di un’autentica giustizia tra gli uomini.

Epifania del Signore

Sabato 6 gennaio si celebra la solennità dell’Epifania del Signore, nella quale celebriamo la manifestazione del nostro Signore Gesù Cristo nella au carne mortale e la sua rivelzaione come salvatore di tutte le genti, simboleggiate dai Magi che vengono con doni ad adorare il Re Bambino. Anche questa è una festa di precetto. Venerdì 5 gennaio alle ore 18.00 ci sarà la S. Messa prefestiva, mentre sabato mattina ci sarà, come di consueto, la S. Messa alle ore 9.30.

Battesimo del Signore

Domenica 7 gennaio, infine, il tempo di Natale, quest’anno molto breve e intenso, si concluderà con la festa del Battesimo del Signore.

NATALE DEL SIGNORE 2023: calendario celebrazioni

Novena di Natale
Lunedì, mercoledì e venerdì, ore 18.30 (a S. Marcuola), martedì, giovedì e sabato, ore 18.00 (a S. Alvise)

Domenica 24 dicembre: DOMENICA 4a di AVVENTO

Ore   9.30: S. MESSA della Domenica

Ore 23.00: SANTA MESSA DELLA NOTTE DI NATALE.

Lunedì 25 Dicembre: NATALE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO

ore 9.30: SANTA MESSA del Giorno di Natale.

Martedì 26 dicembre: Festa di S. Stefano, primo martire

​Ore 18.00: S. MESSA

Sabato 30 dicembre, ore 18.00: S. MESSA (prefestiva)

Domenica 31 dicembre: FESTA della SANTA FAMIGLIA

Ore 9.30: SANTA MESSA della Domenica

Lunedì 1 gennaio 2024, SOLENNITÀ DI MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO – Giornata mondiale della Pace.

Ore 9.30: SANTA MESSA e canto del “VENI CREATOR”.

Venerdì 5 gennaio: Vigilia dell’Epifania

​Ore 18.00: SANTA MESSA (prefestiva)

Sabato 6 gennaio: EPIFANIA DEL SIGNORE

​Ore 9.30: SANTA MESSA.

Domenica 7 gennaio: FESTA del BATTESIMO DEL SIGNORE

​Ore 9.30: SANTA MESSA.

Vigilia: Messa della notte di Natale

Questa domenica 24 dicembre è anche la Vigilia di Natale.Oltre alla S. Messa domenicale del mattino, alle ore 23.00 ci sarà la S. Messa della Notte di Natale

Primo martire

Martedì 26 dicembre, festa di S. Stefano, primo martire, ci sarà la S. Messa alle ore 18.00.

Ottava di Natale

I giorni che vanno da Natale a Capodanno formano l’Ottava di Natale, che è come un unico giorno di festa per celebrare la nascita del Figlio di Dio nella nostra carne mortale. Il terzo giorno, 27 dicembre, si celebra la festa di S. Giovanni, apostolo ed evangelista, “cantore” del Verbo incarnato. Il 28 dicembre, invece, si celebra la festa dei Santi Innocenti, martiri per la malvagità di Erode, dettata dalla paura della nascita del “Re dei Giudei”. Infine domenica prossima celebreremo la festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe, nella quale il Figlio di Dio ha voluto nascere e crescere.

Avvento di fraternità

Ricordiamo di riportare per Natale le cassettine della colletta diocesana “Avvento di fraternità”, il cui ricavato è destinato alle mense dei poveri della nostra Diocesi.

Back to Top