Orari messe feriali e formazione cristiana

Dal 1° giugno la S. Messa feriale (martedì e giovedì) e prima festiva (sabato e vigilie) a S. Alvise tornerà a essere celebrata alle ore 18.30.

Don Luciano Barbaro è il nuovo Parrocodi S. Alvise, S. Marcuola e Madonna dell’Orto

Don Luciano Barbaro (62 anni), già Parroco di S. Stefano e S. Luca, è stato designato dal Patriarca come nuovo Parroco delle parrocchie di S. Alvise e S. Marcuola, alle quali si aggiunge la parrocchia di Madonna dell’Orto, che i Padri Giuseppini lasciano a causa della mancanza di personale. Prenderà il posto di don Stefano Costantini, dal 2005 Parroco di S. Alvise e Amministratore parrocchiale di S. Girolamo, e dal 2014 Parroco di S. Marcuola. Don Stefano (62 anni) è designato a guidare le parrocchie di S. Martino e di S. Giovanni Battista in Bragora. Don Stefano continuerà a svolgere i ruoli di Direttore dell’Ufficio liturgico diocesano, di Delegato Patriarcale per i Ministeri istituiti e i Ministri straordinari della Comunione, e assumerà anche i compiti di Delegato Patriarcale per il Diaconato permanente e di Priore della Delegazione di Venezia dell’Ordine del Santo Sepolcro. 

Leggi tutto“Don Luciano Barbaro è il nuovo Parrocodi S. Alvise, S. Marcuola e Madonna dell’Orto”

Festa del santissimo Redentore: storia

Negli anni 1575-76 Venezia fu afflitta da una grave pestilenza, che ne decimò la popolazione. Il Senato della Repubblica decise di affidarsi alla misericordia di Dio e fece voto che se la città fosse stata liberata dal flagello, avrebbe eretto una nuova Chiesa da dedicare al Redentore e «ogni anno, nel giorno che questa città fosse stata dichiarata libera dal contagio, Sua Serenità et li successori suoi andranno solennemente a visitare la predetta chiesa, a perpetua memoria del beneficio ricevuto». La chiesa fu eretta nell’isola della Giudecca, su disegno del grande architetto Andrea Palladio. Ancor oggi, nella terza domenica di luglio, il popolo di Venezia si reca nella basilica del Redentore, con il Patriarca e le autorità civili a celebrare l’Eucaristia e a pregare per la città.

Festa del Santissimo Redentore

Questa domenica 21 luglio, la nostra Chiesa di Venezia celebra la FESTA DEL SANTISSIMO REDENTORE.
Alle ore 19.00, nel Tempio votivo. il Patriarca Francesco presiede la S. Messa solenne, alla presenza dei fedeli, del clero e delle autorità civili e militari, in ricordo dell’antico voto della città di Venezia a Cristo Redentore.

Santi di questa settimana

In questa settimana si celebrano alcune memorie liturgiche particolarmente significative: lunedì 22 si celebra la Festa di S. Maria Maddalena, la discepola del Signore, che per prima vide il Risorto e da lui ricevette il compito di annunziarlo agli apostoli, e perciò fu detta «apostola degli apostoli»; martedì 23 è la Festa di S. Brigida di Svezia (1303-1373), patrona d’Europa, per volontà del S. Giovanni Paolo II, insieme a S. Benedetto, ai Ss. Cirillo e Metodio, a S. Caterina da Siena e a S. Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein); giovedì 25 si celebra la Festa di S. Giacomo, apostolo, il primo degli apostoli a testimoniare Cristo fino al martirio, ad opera del re Erode Agrippa nel 43/44 d.C.; infine venerdì 26 sarà la Memoria dei Santi Gioacchino e Anna, genitori della B. Vergine Maria e “nonni” di Gesù (ricordiamo che nella nostra chiesa l’altare a sinistra del presbiterio è dedicato a S. Anna

San Bonaventura da Bagnoregio

Il 15 luglio si celebra la memoria liturgica di san Bonaventura da Bagnoregio, frate minore, cardinale e dottore della Chiesa. Vissuto nel XIII secolo, è stato ministro generale del suo ordine francescano ed è l’autore della «Legenda maior» (che divenne la biografia ufficiale di san Francesco d’Assisi) e della «Legenda minor». L’insegnamento del “dottore serafico” ha avuto una profonda influenza sulla formazione teologica di Joseph Ratzinger, che proprio su san Bonaventura ha incentrato il suo studio di abilitazione per l’insegnamento universitario, approfondendone poi gli aspetti più significativi in diversi scritti e interventi. Da Pontefice, tra l’altro, il 6 settembre 2009 si è recato in visita a Bagnoregio, paese natale di Bonaventura, rivolgendo un discorso alla cittadinanza riunita in piazza Sant’Agostino. Di questo testo di Papa Benedetto XVI pubblichiamo di seguito alcuni passi.

Leggi tutto“San Bonaventura da Bagnoregio”

B. V. Maria del Carmelo

Martedì 16 luglio la S. Messa a S. Alvise è sospesa, per consentire la partecipazione alla solennità della B. V. Maria del Carmelo presso la chiesa dei Carmini.

Festa del santissimo Redentore

Domenica prossima 21 luglio a Venezia si celebra la festa del Santissimo Redentore. Ricordiamo che si tratta prima di tutto di una festa religiosa, in ringraziamento per la liberazione della nostra città dalla peste che l’aveva afflitta negli anni 1575-1577. Ma non ringraziamo soltanto per questo, perché il Redentore, con la sua morte in croce, ci ha liberato dal contagio del peccato. E, perciò, non dobbiamo smettere di rivolgerci a lui perché liberi la nostra città dalle conseguenze dei peccati dei suoi cittadini, amministratori e visitatori, che non si impegnano abbastanza a rendere Venezia una città abitabile e abitata, combattendo e vincendo le resistenze dei vari egoismi e interessi di parte.

San Benedetto “astro luminoso”

San Benedetto da Norcia con la sua vita e la sua opera ha esercitato un influsso fondamentale sullo sviluppo della civiltà e della cultura europea. La fonte più importante sulla vita di lui è il secondo libro dei Dialoghi di san Gregorio Magno. Non è una biografia nel senso classico. Secondo le idee del suo tempo, egli vuole illustrare mediante l’esempio di un uomo concreto – appunto di san Benedetto – l’ascesa alle vette della contemplazione, che può essere realizzata da chi si abbandona a Dio.

Leggi tutto“San Benedetto “astro luminoso””

S. Benedetto, patrono d’Europa

Giovedì 11 luglio si celebra la festa di S. Benedetto, abate, patrono d’Europa. S. Benedetto da Norcia (480 – 5479 è considerato il padre del monachesimo occidentale. I monasteri sono stati i custodi delle ricchezze della civiltà classica (latina e greca), fecondata dal cristianesimo e hanno tramandato lungo i secoli un patrimonio di cultura che sta alla radice della civiltà europea. Preghiamo perché, per intercessione di S. Benedetto l’Europa possa riscoprire le sue vere radici e ritrovare le ragioni per costruire una società più giusta e fraterna, rispettosa dei veri diritti delle persone e dell’ambiente e dove tutti possano vivere nella pace e nella collaborazione vicendevole.

Ss. Ermagora e Fortunato

Venerdì 12 luglio si celebra la solennità dei Ss. Ermagora e Fortunato, titolari della chiesa e della parrocchia di S. Marcuola. Alle ore 18.30 celebreremo la S. Messa solenne. Facciamo il possibile per partecipare.

Sacro cuore di Gesù

Venerdì 5 luglio, invece, è il primo venerdì del mese, giorno dedicato alla devozione al Sacro Cuore di Gesù.

Vocazioni di speciale consacrazione

Giovedì 4 luglio è il primo giovedì del mese, giorno dedicato alla preghiera per le vocazioni di speciale consacrazione.

Back to Top